Pubblicato il 17-05-2020

Top iPad apps

Migliori app per la produttività 

Lo sappiamo tutti: dal suo lancio - nel 2008 - l’App Store è diventato indubbiamente uno dei principali vantaggi di iOS rispetto alla concorrenza; sia grazie al numero di app disponibili, sia per via della loro qualità. Oggi, considerando anche i giochi, si è arrivati quasi a quattro milioni di applicazioni disponibili per il download: ce ne sono per tutti i gusti e le occasioni, ma alcune sono da avere assolutamente. Ecco qualche suggerimento.


Valorizza le tue idee

Iniziamo da qui. L’iPad (come l’iPhone) è uno strumento fantastico perché sempre a portata di mano: ciò lo rende perfetto per catturare e sviluppare i tuoi pensieri; queste app ti aiuteranno a farlo in modo efficiente in qualunque situazione:

  • Quip
    • Comoda per note complete e appunti on-the-go, ma sempre ben organizzati perché è un’app strutturata e cross-platform; anche la web app funziona molto bene quindi si hanno sempre le note a disposizione a prescindere dal device (proprio o altrui) che ci si trova ad utilizzare. Risulta inoltre molto pratica per la collaborazione in real time e dispone di diversi modelli e integrazioni (Quip le chiama Live App). 
    • Prezzo: gratis
  • Notebook
    • App per note rapide (anche grazie all’utilissimo widget) che svolge una funzione simile a Quip: è meno completa e "affidabile" (ogni tanto potrebbe esserci qualche problema di sincronizzazione), ma più immediata da usare, per certi versi. Personalmente le utilizzo entrambe: spesso, infatti, il mio workflow prevede di appuntarsi informazioni, spunti e idee in modo meno curato su Notebook, per poi eventualmente spostarle su Quip (dove conservare quelle che serviranno per periodi di tempo più lunghi).
    • Prezzo: gratis
  • MindNode
    • Molto comoda ed efficace per creare mappe mentali sull’iPad. Ggrazie alla sua interfaccia accuratamente studiata ed all’attenta progettazione dell’esperienza utente (che sfrutta appieno le caratteristiche dell’iPad, a partire dal touchscreen) risulta davvero pratica e piacevole da utilizzare; per questa ragione, risulta persino migliore l’esperienza che regala sull’iPad piuttosto che quella fornita sul Mac. Inoltre, benché forse non sia la più completa in assoluro nel suo genere, dispone di tutte le funzioni più importanti e riserva anche qualche sorpresa.
    • Prezzo: 20€/anno circa


Lavora al meglio

Una caratteristica propria dei dispositivi mobile (e di iOS in particolare) è sempre stata quella di mettere a disposizione molte app, ciascuna capace di assolvere al meglio determinati compiti, da usare quindi in modo complementare. Pertanto, a seconda delle operazioni da svolgere risultano maggiormente utili alcune applicazioni piuttosto che altre; tuttavia, ce ne sono di trasversali e più versatili che conviene avere sempre a portata di mano:

  • Documents (by Readdle)
    • Miglior file manager di terze parti in assoluto: presenta un’ottima integrazione coi vari servizi di cloud storage e, in particolare, permette la sincronizzazione bidirezionale, salvando offline intere cartelle ed eseguendo la loro indicizzazione completa. Benché anche l’app nativa File sia utile (soprattutto a livello di integrazione in altre app), Documents è sicuramente un must have.
    • Prezzo: gratis
  • GoodNotes
    • A mio avviso la migliore app per prendere appunti scritti a penna (ma consente di inserire anche caselle di testo) e per prendere appunti su PDF di slide, libri e altro materiale analogo: ha molte funzioni utili, come il backup automatico dei file (oltre alla sincronizzazione iCloud), il riconoscimento del testo scritto a mano (che permette di esportare PDF di appunti scritti a mano il cui testo risulta ricercabile come fosse battuto a tastiera), un'ottima gestione dei file (con preferiti e ricerca in tutti i PDF salvati nell'app) e una naturalezza nello scrivere senza pari.
    • Prezzo: 9€
  • PDF Expert (by Readdle)
    • App per intervenire sui PDF che, oltre ad avere tutte le funzioni di Documents (sviluppata dallo stesso team), permette anche di evidenziare molto comodamente il testo, aggiungere note a penna e persino modificare il contenuto del PDF (caratteristica davvero notevole che la avvicina a programmi come Acrobat DC Pro per Mac e PC e la rende quasi unica nel suo genere). Precisazione: potrebbe sembrare un’alternativa a GoodNotes, ma dal mio punto di vista per le loro peculiarità sono complementari. Infatti, GoodNotes è da usare principalmente al posto di un quaderno cartaceo (o per tenervi PDF di slide, non troppo numerosi su cui si pensa di scrivere molti appunti aggiuntivi a penna), mentre PDF Expert è da considerare come sostituta dei libri e delle dispense cartacee (ossia, per documenti numerosi e "voluminosi" in cui si prevede di non scrivere troppi appunti a mano, ma piuttosto di evidenziare e sottolineare il testo in essi contenuto); in ogni caso, si tratta di scelte in buona parte soggettiva. 
    • Prezzo: abbonamento di 50€/anno circa
  • Scanner Pro (by Readdle)
    • Ha molte caratteristiche che la rendono perfetta per scansionare documenti cartacei, tra cui anche l'OCR (optical character recognition) che funziona in modo egregio; inoltre, si integra in modo efficace con le altre app del team Readdle, il che è un valore aggiunto semplificando e velocizzando il flusso di lavoro. 
    • Prezzo: 5€
  • Suite iWork (by Apple)
    • Composta dalle storiche rivali di Office (Pages, Numbers e Keynote), questa suite di applicazioni è certamente una delle opzioni più valide per operare con documenti di testo, fogli di calcolo e presentazioni dall’iPad (specialmente se si utilizza anche un Mac e non si cercano funzioni particolarmente tecniche). La naturalezza d’uso, la capacità di sfruttare al meglio le potenzialità dell’iPad (integrando, ad esempio, l’uso della Pencil in modo efficace e la sincronizzazione e collaborazione sui documenti tramite iCloud) e di proporre funzioni relativamente avanzate in modo molto semplice da utilizzare sono alcuni dei suoi principali punti di forza. 
    • Prezzo: gratis


Utility davvero utili 

Gli iDevice sono diventati un'estensione del nostro corpo e della nostra mente; ne scopriamo l'utilità in ogni contesto. Ecco alcune app che posso diventare indispensabili nella nostra vita quotidiana:

  • Spark (by Readdle)
    • App molto completa e comoda per gestire da un'unica posizione tutte le caselle di email; dispone di funzioni avanzate difficili da trovare persino in rivali vendute a prezzi non indifferenti. 
    • Prezzo: gratis
  • Enpass
    • Quest’app, un tempo nota come Walletx, è uno dei primi e migliori gestori di password per iOS. Non le manca nulla: dalla gestione di più caveau alla sincronizzazione con vari cloud; dall’organizzazione in categorie e tag al controllo sulle password datate, ripetute e deboli; dalla possibilità di essere usata anche su PC e Mac alla condivisione protetta degli elementi. Inoltre, a ciò affianca una storia di aggiornamenti puntuali per regalare sempre la miglior esperienza d'uso sfruttando le novità di iOS; considerata la delicatezza della materia, la sua affidabilità è da tenere un considerazione. 
    • Prezzo: 12$/anno o 60$ una tantum
  • Tydlig
    • È una calcolatrice un po’ particolare che presenta alcune funzioni e un'interfaccia veramente pratiche: nel complesso è molto comoda, anche se con alcune limitazioni. 
    • Prezzo: 5€
  • Comandi (by Apple)
    • Ex Workflow, quest'app - sempre più integrata in ogni nuova versione di iOS - può risultare particolarmente utile per automatizzare alcune operazioni comuni o per aggirare i limiti di certe app ed essere più produttivi. Inoltre la fusione con le scorciatoie di Siri la rende ancor più interessante. 
    • Prezzo: gratis


Per le tue foto 

Le app di questo ambito sono innumerevoli; riferendosi principalmente all’iPad escludo quelle relative all’acquisizione delle foto, dando invece spazio a due app veramente comode per modificare gli scatti in mobilità:

  • Pixelmator
    • È una delle app che per prime hanno presentato un set di funzioni piuttosto completo e intuitivo per intervenire in modo semplice sulle nostre foto. Certo, non aspettiamoci Photoshop, ma nella maggior parte degli usi comuni si comporta egregiamente. 
    • Prezzo: 6€
  • Pixelmator Photo 
    • Si tratta di un’app relativamente recente che rappresenta, a mio avviso, un’ottima soluzione per lo sviluppo dei RAW (se non la migliore). La sua killer feature è l’utilizzo di algoritmi di Machine Learning per apportare correzioni specifiche alle nostre foto “senza” richiedere un intervento manuale; ovviamente questa funzione non è perfetta e, quindi spesso il risultato non è proprio quello desiderato, ma in ogni caso velocizza le operazioni da eseguire e talvolta può sorprenderci. Inoltre, presenta un certo numero di utili preset e permette di crearne di propri, l'esperienza utente è ottima e nelle ultime versioni ha introdotto nuove funzioni interessanti come la modifica in batch (con flussi già pronti e possibilità di definirne di personali) che la rendono decisamente più efficiente in certi contesti. 
    • Prezzo: 5.50€

Commenti


0 di 0

Partecipa

Non puoi aggiungere commenti: per favore effettua il login.